Terrorismo quale ideologia del diverso: siamo tutti terroristi

Il terrorismo è un vocabolo abbastanza recente, diciamo che risale a non più di duecento anni or sono, e possiamo identificare la prima organizzazione terrorista della storia con i rivoluzionari francesi del 1790.

Nella Francia della rivoluzione il governo si chiamò proprio Governo del Terrore ed i suoi membri Terroristi.

Solo nel 1937, dalla Società delle Nazioni, arrivò una prima definizione strutturata del fenomeno: “fatti criminali diretti contro lo Stato in cui lo scopo è di provocare terrore nella popolazione o in gruppi di persone.

In realtà fenomeni isolati li possiamo ricondurre anche alla Roma antica (l’assassinio di Cesare) o al periodo rinascimentale, ma al più rappresentavano casi isolati o di piccoli gruppi che avevamo come obiettivo non tanto quello di creare terrore nel popolo, ma piuttosto di sovvertire chi deteneva il potere.

Lo scopo del terrorista è quindi quello di creare terrore nel popolo per sovvertirne le abitudini, per far cadere i normali percorsi ideologici del presente vivere sociale e per sostituirli con iperboliche ed estreme visioni dell’io sociale in un’ottica o di fanatismo religioso o di integralismo politico (a volte entrambi).

Ciò che veramente dovrebbe colpirci oggi è la base su cui solitamente si basa il terrorismo, ovvero un popolo scontento, che spesso copre e sostiene i terroristi stessi.

Avvenne in egual misura durante gli anni di piombo italiani, che terminarono solo quando i terroristi persero l’appoggio delle classi operaie.

Nel mondo moderno le organizzazioni terroristiche sono fortemente radicate e paradossalmente stabili, Sendero Luminoso ad esempio nasce nel 1968, hanno una loro locazione geografica ed un loro logo, conti correnti e finanziatori.

Tutte combattono per cambiare qualcosa, per il popolo, per la fede, tutte hanno dalla loro parte Dio o il Partito, tutte hanno un leader che parla tramite i social media e spesso tutte si trovano in zone geografiche ove il concetto di popolo ancora si identifica con il concetto di tribù, di clan, di famiglia.

Alla base della forza che muove queste organizzazioni c’è una componente che per noi è ormai sbiadita, l’appartenenza.

Nell’appartenenza l’io si ritrova, si sistema, si tranquillizza, si droga di sicurezza: in fondo un parametro religioso di uguaglianza che Marx chiamava oppio dei popoli.

Nella forte appartenenza avviene l’esplosione dell’odio verso il diverso, perchè il diverso può portare dubbi e perplessità, può turbare la tranquillità assoluta dell’uguaglianza.

I diversi nella storia sono stati molti: i Barbari, gli Infedeli, i Mussulmani, I comunisti, i Fascisti, i Gay, gli Italiani, gli stranieri, i Terroni, i Polentoni, gli Extracomunitari, gli Immigrati.

Oggi i veri diversi siamo noi, noi verso noi stessi, siamo il noismo della nostra società.

Abbiamo trasformato i valori di una società in conquiste, in benessere, abbiamo trasformato gli obiettivi di un popolo in un supermercato, in un grande centro sociale che ci da enorme sicurezza perchè in esso troviamo tutto, ci camminiamo la domenica, vediamo tante cose e poi usciamo senza aver comprato nulla…

Questo è il nostro moderno io, un vuoto in scatola.

Siamo certi di avere valori perchè li vediamo nelle confezioni che troviamo sugli scaffali dei media, tra i programmi televisivi, nelle affermazioni estemporanee di vari guru della comunicazione che dicono quello che non pensano, e che, spesso, non pensano ma dicono solo.

I nostri valori oggi viaggiano su fiumi di parole, non su sentieri di sassi, e proprio per questo ci vuole pochissimo perchè affondino nel più assoluto qualunquismo.

Oggi la nostra società ha esternalizzato i suoi valori perchè se guardiamo dentro di noi facciamo fatica a metterci in gioco.

Il terrorismo si combatte con le certezze, con la convinzione che nessuno può essere così diverso da noi da renderci diversi, il terrorismo si combatte con l’orgoglio di poter dimostrare che i nostri valori di civiltà sono dentro di noi, e non fuori dentro delle scatole su scaffali alieni.

Il terrorismo si combatte con l’accoglienza, non quella assoluta e quasi colpevole in cui si accetta tutto e tutti, ma con l’accoglienza consapevole di chi agisce per l’altro e non per tacitare facili ostentazioni, anche politiche, di umanità.

Il terrorismo si combatte con la consapevolezza di non essere terroristi, e purtroppo oggi noi, con le nostre paure, siamo tutti terroristi.

il mondo del terrore

il mondo del terrore

 

 

 

non permettere al terrore di passare

non permettere al terrore di passare

tutti siamo soli senza la pace

tutti siamo soli senza la pace

rate

24 Comments

  • Lee ha detto:

    Hi my friend! I want to say that this article is amazing, great written and come with approximately all significant infos.
    I’d like to peer extra posts like this

     
  • Bettie ha detto:

    Superb, what a weblog it is! This blog provides helpful information to us, keep it up.

     
  • Good way of explaining, and good paragraph to obtain information regarding my presentation focus, which
    i am going to present in institution of higher education.

     
  • I am suree thіs post haas touched аll the internet uѕers,itѕ reaⅼly rᥱally fastidious post оn building ᥙр
    neew weeb site.

     
  • Orlando ha detto:

    Ι’m not that muchh of a internet reader tο be honest bսt yоur sittes reaⅼly
    nice, keeр it uρ! I’ll go ahead ɑnd bookmark yoսr site to come back
    in thhe future. All thᥱ beѕt

     
  • You can certainly ѕee yоur expertise աithin the work yοu writе.
    Thhe arena hopes for mߋгe passionate writers ⅼike you ѡho аre not afraid
    to say how theү beⅼieve. Always follow yoսr heart.

     
  • vuze templates ha detto:

    I imagine that implies that the built-in search feature I mentioned
    within qBittorrent can be never going to be a consideration with Vuze then.

     
  • Helene ha detto:

    I am delighted that I discovered this site, precisely the right info that I was searching for!

     
  • check my source ha detto:

    I just want to tell you that I am just beginner to blogs and definitely enjoyed your blog. More than likely I’m want to bookmark your blog . You absolutely come with incredible articles. Bless you for sharing with us your blog site.

     
  • Minna ha detto:

    I was suggested this site by my cousin. I am uncertain whether this
    post is published by him or anybody else but this such detailed post
    and i love reading.

     
  • gsmeds ha detto:

    Wow cuz this is excellent work! Congrats and
    keep it up.

     
  • clikc here ha detto:

    I am in fact thankful to the holder of this website who has shared this great post at here.

     
  • ?MD ha detto:

    If you want to get a good deal from this piece of writing then you have to apply
    these methods to your won website.

     
  • ?MD ha detto:

    This info is worth everyone’s attention. How can I find out more?

     
  • ?MD ha detto:

    Hi! This post couldn’t be written any better!
    Reading this post reminds me of my good old room mate!
    He always kept chatting about this. I will forward this write-up to
    him. Pretty sure he will have a good read. Thank you for sharing!

     
  • ?MC ha detto:

    Thank you for the auspicious writeup. It in truth was once a
    amusement account it. Look complex to far delivered agreeable from you!
    By the way, how can we be in contact?

     
  • ?MC ha detto:

    We stumbled over here different web address and thought I might as
    well check things out. I like what I see so
    now i’m following you. Look forward to looking at your web page again.

     
  • ?MC ha detto:

    Thank you for sharing your thoughts. I truly appreciate your efforts and
    I am waiting for your next write ups thank you once again.

     
  • ?MC ha detto:

    It’s an remarkable post in favor of all the online visitors;
    they will get benefit from it I am sure.

     
  • ?MD ha detto:

    Hi friends, its impressive article on the topic of tutoringand fully explained, keep
    it up all the time.

     
  • You created some decent points there. I looked on the internet for any problem and discovered most individuals will go along with with your website.

     
  • we ha detto:

    hello there and thank you for your info – I’ve definitely picked up anything new from right here. I did however expertise a few technical issues using this web site, since I experienced to reload the site many times previous to I could get it to load correctly. I had been wondering if your web hosting is OK? Not that I’m complaining, but slow loading instances times will sometimes affect your placement in google and can damage your quality score if advertising and marketing with Adwords. Well I’m adding this RSS to my email and could look out for a lot more of your respective interesting content. Ensure that you update this again very soon..

     
  • CARLA ha detto:

    I am extremely inspired with your writing talents as smartly as with the structure for your weblog.
    Is this a paid theme or did you customize it your self?
    Either way keep up the excellent quality writing,
    it’s rare too see a great weblog like this one these days.

     
  • Will ha detto:

    Whoa! This blog looks just like my old one! It’s on a completely different subject but it has pretty
    much the same page layout and design. Excellent choice of colors! http://bing.co.uk

     

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WordPress spam blocked by CleanTalk.
More 14 posts in Editoriale category
Recommended for you
Nuovo concorso DS, il MIUR dimentica precari, vicari e ricorrenti, l’ennesima ingiustizia!

Voci, voci, voci, eppure sembra che ormai sia prossimo l’avvio del bando di concorso per...