AVRIL LAVIGNE

Una persona molto speciale mi ha chiesto di raccontare di un’artista a lei molto cara ed eccoci qua.

Sì caro lettore ho promesso a mia figlia Sara di scrivere dell’artista canadese Avril Lavigne e delle canzoni che lei ama.

Con Amy Lee (EVANESCENCE), Shirley Manson (GARBAGE), Sandra Nasić (GUANO APES) e la mitica Gwen Stefani (NO DOUBT), Avril Lavigne è una delle voci più incisive e versatili del panorama Rock, Pop-Punk ed Alternative femminile.

Ho apprezzato quasi tutte le canzoni del primo album “LET GO” ed in particolare la prima track “Losing Grip” e la sesta “Unwanted” ma è la seconda track “Complicated” (30 milioni di copie vendute; n.d.a.) che più mi ha emozionato e fra poche righe capirete il perché.

Ho seguito l’evoluzione artistica di Avril con “UNDER MY SKIN” del 2004, “THE BEST DAMN THING” del 2007, “GOODBYE LULLABY” del 2011 (che non ho apprezzato particolarmente a causa del cambio di direzione verso sonorità più leggere) ed “AVRIL LAVIGNE” del 2013.

E’ infine di pochi mesi fa l’atteso annuncio di Avril, in merito al sesto lavoro, sul suo profilo Instagram: “Sono molto contenta di annunciarvi che sto lavorando a nuova musica e che pubblicherò un nuovo album nel 2017. A questo punto della mia carriera e della mia vita, mi sento come se fossi rinata. Ho affrontato molte sfide emotive, ma ogni processo creativo è stato terapeutico”.

Avril si è fatta attendere quasi un lustro a causa di una insidiosa malattia: la “malattia di Lyme” che ha debellato definitivamente (“la malattia di Lyme” è una malattia infettiva la cui causa è un batterio che infesta le zecche che lo trasmettono agli animali e all’uomo e si manifesta con un tipico eritema cutaneo “ad occhio di bue” sfociando poi in artrite, spossatezza costante, dolori muscolari e meningite; n.d.a).

Ritengo di poter dire senza essere smentito e con ragionevole certezza che il prossimo album sarà un lavoro più maturo, consecutio temporum dell’omonimo del 2013.

Sta di fatto che Avril da quel lontano 2002 (anno di pubblicazione dell’album di esordio, appunto “LET GO”; n.d.a.) ne ha fatta di strada ed ogni produzione ha raggiunto un gran successo di fans e di critica. Ma veniamo a “Complicated”.

Da due anni mia figlia partecipa (audite audite!) al “Talent della Festa di Fine Anno” della sua scuola che con il Talent c’entra veramente poco o nulla.

Non ci sono giudici né giurie e non c’è competizione, solo una grandissima voglia di divertirsi assieme, professori, genitori e ragazzini valorizzati per le qualità e per il desiderio di esibire i propri Talent…i.

L’anno scorso (ovazione del pubblico; n.d.p.=nota del papà) Sara cantò “Someone Like You” di Adele, che, per chi non conoscesse il pezzo (da ascoltare assolutamente), ha alcune parti vocali veramente difficili.

Quest’anno Sara ha deciso di preparare “Complicated” ed un paio di settimane fa l’ho sentita cantare il pezzo… i brividi hanno lasciato posto ai lacrimoni.

Eh sì caro lettore, anche se Sara fosse stonata come una campana solo per il fatto di cantare al papà una canzone mi sarei commosso, ma sentire una performance praticamente perfetta… non c’è paragone!

Avril Lavigne è stata sposata dal 2006 al 2009 con il leader dei SUM 41 Deryck Jayson Whibley e dal 2013 al 2015 con Chad Kroeger frontman dei NICKELBACK una delle Band Post Grunge più incidenti degli ultimi vent’anni, con cui continua a collaborare ancor oggi, perfino nel nuovo lavoro che uscirà a breve.

Chad Kroeger è co-protagonista con Avril Lavigne di un duetto in una bellissima ballata, “Let Me Go” (allego in calce la traduzione del testo e il video del pezzo; n.d.a.), quinta traccia dell’album “AVRIL LAVIGNE”.

Con Sara abbiamo provato a cantarla assieme… direi proprio niente male… e se il prossimo anno al Talent della Scuola la cantassimo assieme?

STAY TUNED!

 

Lasciami andare

L’amore che una volta era appeso al muro

prima significava qualcosa, ma ora non significa più nulla

L’eco non c’è più nel corridoio

ma ricordo ancora, il dolore di dicembre

Oh, non è rimasto proprio niente per te da dire

mi dispiace è troppo tardi

Sto scappando da questi ricordi

devo lasciarli andare, lasciarli andare

ho detto addio

ho dato fuoco a tutto

devo lasciarli andare, lasciarli andare

Sei dovuta tornare indietro per capire che me ne ero andato

e che il posto è rimasto vuoto, così come il buco che è stato lasciato in me

come se non fossimo mai stati nulla

Non si tratta di quello che tu significavi per me

anche se eravamo fatti l’uno per l’altro

Oh, non è rimasto proprio niente per te da dire

mi dispiace è troppo tardi

Sto scappando da questi ricordi

devo lasciarli andare, lasciarli andare

ho detto addio

ho dato fuoco a tutto

devo lasciarli andare, lasciarli andare

Ho lasciato tutto alle spalle e ora conosco

una nuova vita, questa favola è dura

tu sai sempre dove c’è il giusto

quindi questa volta, io non lascerò perdere

C’è solo un’ultima cosa da dire

l’amore non è mai in ritardo

Sto scappando da questi ricordi

devo lasciarli andare, lasciarli andare

e i due addii, ti prestano questa nuova vita

non lasciarmi andare, non lasciarmi andare

non lasciarmi andare…

non ti lascerò andare…

non ti lascerò andare…

 

 

Perth

 

 

 

rate

Rispondi

More 36 posts in Music category
Recommended for you
DAVID GILMOUR: LIVE AT POMPEI

Dopo 45 anni dal mitico film “Pink Floyd Live at Pompei”, sarà nelle sale italiane...