Corrado Faletti

dal 1999 ad oggi ha insegnato in varie università italiane e tutt’ora è docente di sociologia del territorio e marketing turistico. dal 1987 ad oggi nel mondo dell’editoria e del giornalismo con ruoli come giornalista, editore, direttore responsabile. Dal 1995 ad oggi ha ricoperto ruoli in consigli di amministrazione di società di capitale sia come consigliere che come presidente. Dal 2000 ad oggi ha svolto ruoli in società di consulenza in qualità di senior manager, partner, vice president. dal 1991 al 2007 nel mondo bancario partendo dal ruolo impiegatizio fino alla mansione di direttore centrale. dal 2007 al 2009 nel mondo delle assicurazioni come direttore generale. dal 2009 al 2012 nel mondo della pubblica amministrazione in qualità di dirigente. Ha sviluppato modelli organizzativi e metodologici quali ad esempio l’organizzazione fruibile, la compliance adattativa 2.0, il sistema dei controlli di audit dei fondi europei, FPP future present past la formazione on the job. Competenze: Strategia e Direzione d’Impresa, Sistema dei Controlli, Audit, Compliance, Marketing e Gestione risorse Umane, formazione, editoria. Livello di studi: master Certificazioni: oltre 30 Specializzazioni: Privacy, Sicurezza, ICT, PA Iscrizioni: ordine dei giornalisti, ordine dei giornalisti inglesi, albo dei commissari di gara ANAC, Mediatori Creditizi Banca d’Italia. Pubblicazioni: oltre 15

I Conte non tornano… sapevamo già tutto dal 2006.

Facile criticare, in questo momento è fin troppo facile muovere critiche al governo ed a chi lo presiede, sono d’accordo, ma sarebbe anche un momento pericolosamente antidemocratico non farlo.
Facile adesso fare dietrologia, ma è difficile dimenticare la grave sottovalutazione fatta dal governo del fenomeno covid19, e la spavalderia con cui si sono dichiarate eccellenze sanitarie e preparazioni intoccabili giusto solo a fine gennaio 2020.
Difficile dimenticare come questo governo nei sui vertici bollava come semplice malattia, meno pericolosa dell’influenza, questa ormai pandemia mondiale, difficile in ogni caso non valutare come tutti i governi abbiano distrutto la sanità negli ultimi anni, sull’altare del pareggio di bilancio europeo.

rate

potresti aver perso

WP to LinkedIn Auto Publish Powered By : XYZScripts.com