Corrado Faletti

dal 1999 ad oggi ha insegnato in varie università italiane e tutt’ora è docente di sociologia del territorio e marketing turistico. dal 1987 ad oggi nel mondo dell’editoria e del giornalismo con ruoli come giornalista, editore, direttore responsabile. Dal 1995 ad oggi ha ricoperto ruoli in consigli di amministrazione di società di capitale sia come consigliere che come presidente. Dal 2000 ad oggi ha svolto ruoli in società di consulenza in qualità di senior manager, partner, vice president. dal 1991 al 2007 nel mondo bancario partendo dal ruolo impiegatizio fino alla mansione di direttore centrale. dal 2007 al 2009 nel mondo delle assicurazioni come direttore generale. dal 2009 al 2012 nel mondo della pubblica amministrazione in qualità di dirigente. Ha sviluppato modelli organizzativi e metodologici quali ad esempio l’organizzazione fruibile, la compliance adattativa 2.0, il sistema dei controlli di audit dei fondi europei, FPP future present past la formazione on the job. Competenze: Strategia e Direzione d’Impresa, Sistema dei Controlli, Audit, Compliance, Marketing e Gestione risorse Umane, formazione, editoria. Livello di studi: laurea magistrale e master Certificazioni: oltre 30 Specializzazioni: Privacy, Sicurezza, ICT, PA Iscrizioni: ordine dei giornalisti, ordine dei giornalisti inglesi, ex albo dei commissari di gara ANAC, Mediatori Creditizi Banca d’Italia. Pubblicazioni: oltre 15
image_pdfimage_print

La miglior dittatura non vale una pessima democrazia…

Ma in ogni regno c’è sempre una piccola parte di popolo che ha l’animo del bambino e non riesce a temere la verità, anzi dei piccoli fanciulli che vedono la verità perché ancora non hanno quelle sovrastrutture, quei paraocchi dell’interesse del singolo che fanno vedere vestiti dove non ci sono.
Ed ecco che allora il Re è nudo, e questa è una di quelle frasi da punto di non ritorno, una volta detta tutto cambia, almeno in un mondo ideale.
Se questa vecchia favola la dovessimo adattare ai giorni nostri il finale cambierebbe ed il povero bambino che vede il Re nudo  finirebbe in mano agli assistenti sociali girando di famiglia in famiglia fino all’oblio ed all’imprinting sociale.

potresti aver perso

WP to LinkedIn Auto Publish Powered By : XYZScripts.com