La Colomba della civiltà si poggia sui nomi illustri della legalità

La vicedirettrice Cesara Bonamici, ricevendo il premio ha riconosciuto che carta stampata e televisione non stanno attraversando un momento fulgido, ma ha concluso anche che l’importante è – come diceva prima Crosetto- mantenere alto lo spirito di squadra e trasmetterlo ai giovani, che sono molto preparati e motivati.

la colomba della civiltà
image_pdfimage_print

il 14 dicembre si è tenuta a Roma la cerimonia della XIX edizione del conferimento del premio “Le ragioni della nuova politica”.

La Cerimonia, promossa dalla Associazione Culturale L’Alba del Terzo Millennio presieduta da Sara Iannone si è tenuta, come di consueto, presso la sala Vanvitelli della Avvocatura Generale dello Stato.  

La cerimonia della XIX edizione del conferimento del premio “Le ragioni della nuova politica”
La cerimonia della XIX edizione del conferimento del premio “Le ragioni della nuova politica”

I premiati

Sono nomi illustri quelli che hanno ricevuto la Colomba della civiltà sotto la attenta conduzione di Rosanna Vaudetti e Camilla Nata:

Cesara Bonamici vice direttrice TG5,

Fabrizio Curcio, Capo di Dipartimento della Protezione Civile,

Giuseppe Cavo Dragone, Capo di Stato Maggiore della Difesa,

Giacomo Lasorella, Presidente dell’AGCOM,

Giovanni Malagò, Presidente del Coni,

Stefano Lucchini, Direttore Affari istituzionali e Comunicazioni esterna di Intesa San Paolo,

Fabrizio Castaldi, Segretario Generale Camera Deputati,

Giampietro Nattino, Presidente onorario Banca Finnat

Mons. Lucio Adrian Ruiz, Segretario del Dicastero vaticano per la Comunicazione.  

il trofeo

Il trofeo è un bassorilievo in bronzo raffigurante la Colomba della Civiltà, ideato e realizzato dal maestro Benedetto Robazza che rappresenta i valori fondanti dell’Associazione L’Alba del Terzo Millennio e gli ideali che ispirano il premio Le Ragioni della Nuova Politica. 

La cerimonia di premiazione è stata preceduta dal saluto dell’Avvocato Generale dello Stato, Gabriella Palmieri. 

Era presente il Ministro della difesa Guido Crosetto che ha illustrato una interessante relazione sulla “Analisi dell’Italia nell’economia di guerra e di pace.

le parole del ministro

Il Ministro, nell’evidenziare l’esigenza di rinnovamento della politica, in quanto essa stessa è parte della società, ha sottolineato che ci troviamo in un periodo complesso che non ha precedenti e che in 72 anni non si era vista una crisi economica così grave e una guerra così rovinosa che ci sta portando verso un crinale drammatico: nemmeno la crisi iugoslava era di tale portata e gravità. 

Cesara Bonamici vice direttrice TG
Cesara Bonamici vice direttrice TG insignita della Colomba della Civiltà

Che dire poi della inflazione, che non ha risparmiato nessuno, che ha decurtato in maniera consistente il reddito di tutti, prosegue il Ministro. 

Aneddoti

Crosetto ha raccontato, poi, un aneddoto riguardante il ministro degli esteri indonesiano, che gli ha confessato che il suo dicastero ora si occupa di riserve strategiche alimentari e di materie prime, cosa impensabile tre anni fa.  

Il Ministro della difesa ha poi concluso richiamando l’attenzione sulla complessità dei nostri tempi, che ci obbliga, obtorto collo, a prendere decisioni che non si basano più sulla esperienza pregressa, ragion per cui è ancora più importante avere fiducia nelle nostre capacità. 

La vicedirettrice Cesara Bonamici, ricevendo il premio ha riconosciuto che carta stampata e televisione non stanno attraversando un momento fulgido, ma ha concluso anche che l’importante è – come diceva prima Crosetto mantenere alto lo spirito di squadra e trasmetterlo ai giovani, che sono molto preparati e motivati.  

Rispondi

potresti aver perso

WP to LinkedIn Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: