betapress

image_pdfimage_print

Natura oltre le cose, la natura morta che regala emozioni

In mostra, più di 3000 anni di civiltà, dalle origini sino ad oggi, attraverso una rappresentazione non solo pittorica ma anche scultorea con le opere di Rodin e Giacometti, Boccioni e Manzoni; oggetti in ceramica (Faenza), antichi manufatti africani (campana cerimoniale del Benin), installazioni (i giardini distopici di Hiroshima di Tetsumi Kudoo, le chewing-gums di Gonzalez-Torres, la tavola apparecchiata del rumeno Spoerri, 1963) e  addirittura i film di Jaques Tati (“Playtime”, scena della poltrona), Antonioni e Tarkovskij.

potresti aver perso

WP to LinkedIn Auto Publish Powered By : XYZScripts.com