image_pdfimage_print

Dopo la preordinata e strumentale mobilitazione della gente di Cutro all’arrivo dei membri del Consiglio dei Ministri, con tanto di cartellonistica ad hoc (stessa copisteria, stesso cliché…), con tanto di grida ‘assassini’, neanche riservate ai peggiori autori dello scempio sanitario-sociale ed economico chiamato ‘pandemia’, provenienti da gente schierata in modo apparentemente strano, come fossero delle comparse piazzate ad arte, ho sentito dispiacere per la gente di Calabria: sempre ospitale, pronta e generosa.

Che mi appariva come impegnata in una parte non sua.

Sulla spiaggia di Cutro continua tuttora l’happening rosso che ne ha fatto un motivo di agitazione e propaganda.

Intanto, interpretando le vicende italiane come una sorta di ‘via libera, tanto ci difendono’, si sono intensificati gli sbarchi.

Anche se il mainstream continua a sostenere la tesi dei ‘poveri’, dei ‘poverini in cerca di fortuna’ e quant’altro di lacrimevole, la realtà è che questi soggetti che emigrano in clandestinità pagano cifre che vanno dai 6.000 ai 12.000 euro (così si legge dalla stampa varia): cifra ragguardevole per chi proviene da economie modeste o modestissime.

Quasi sempre arrivano privi di documenti, con una notevole presenza di minorenni non accompagnati a bordo (che fine fanno? chi è che li ‘raccoglie’?), sono restii a farsi inquadrare dalle telecamere.

Considerando che i ‘motivi umanitari’ sono sempre più flebili, è sempre più evidente che ci si trovi davanti a una vera e propria pianificazione, sostenuta dalla malavita internazionale e che include necessariamente collegamenti di questa con quella dei luoghi di approdo.

I meccanismi di ospitalità e mantenimento danno luogo a processi di sfruttamento ulteriore del fenomeno: uno sfruttamento estremamente avido e lucroso.

Il Governo Italiano deve far sapere che, esclusivamente tramite i propri uffici consolari, è disponibile a valutare e accogliere richieste di asilo anche temporaneo per cure mediche (accertate e documentate, avallate da enti governativi dei paesi di provenienza) per sé o familiari conviventi, richieste di lavoro anche non particolarmente qualificate (ad esempio, braccianti, colf, assistenza agli anziani senza requisiti infermieristici o medici), e quant’altro.

Solo per gli elementi ammessi a godere di un permesso di soggiorno inizialmente temporaneo, sarà ammesso il ricongiungimento familiare con il coniuge e/o i figli, sempre che nel periodo la persona non abbia violato la legge e gli obblighi connessi al suo status. Stesse procedure per motivi di studio.

Essenziale la conoscenza della lingua italiana e il possesso di documenti originali rilasciati dal paese di provenienza.

Ammessi i visti turistici per massimo 30 giorni, previa costituzione di un deposito cauzionale di 3.000 euro, tale da consentire la copertura delle spese di rimpatrio: importo che sarà confiscato in caso di irreperibilità del soggetto.

Gente che arriva senza documenti o passaporti, bambini e adolescenti che giungano non accompagnati, in sintesi tutti quei soggetti che alimentano la tratta di esseri umani, devono rimanere nel proprio paese.

Una norma di questo tipo, non farebbe gridare allo scandalo, né potrebbe dar luogo a critiche di razzismo o discriminazione.

Io accolgo secondo le mie regole e la mia legge, così come fanno tutte le nazioni: per il resto, ti posso salvare (se continui ad arrivare clandestinamente) ma ti rinvio subito al tuo paese.

In 24 ore.

Questo si chiama ‘ordine’ e rispetto delle leggi: potrebbe diventare un appunto utile per chi amministra? O dobbiamo continuare a sentirci complici di questi mercanti senza scrupoli?

About Author

1 thought on “Graffi … di ordinaria succubanza.

  1. Buongiorno. Avrei voluto rispondere all’articolo inerente l’equinozio di primavera, ma non ci sono riuscita. Visti che si concatenano, farò sentire la mia flebile voce usando questo spazio. Grazie. Popolo sottomesso, reso quasi a zombie, beh devo purtroppo dire che non sono stati gli eventi a renderere la stragrande maggioranza servile, sicuramente lo era già. Solo che lo stiamo notando adesso. Il grande risveglio probabilmente non avverrà più per il genere umano,, non lo merita, non lo ha mai meritato. Chi comanda il mondo ci osserva da sempre e ha imparato bene a capire come, quando e con che argomentazioni e problemi colpire, e lo fa giocando a rialzo. Il grande gioco a rialzo che annienta i deboli. L’umanità, tranne pochi eletti (beati loro o forse dannati loro) alla luce di quello che succede, secondo me, è stata sopravvalutata, altrimenti non si abbasserebbe ad accettare quel che gli viene chiesto con tanta disinvoltura. Morire in guerre di cui non conoscono i motivi, chiusure e confische dei beni anche solo a causa di minime irregolarità, museruole, sieri sperimentali, insetti nel piatto, tra un po’ acqua data con il contagocce. Ce lo meritiamo, proprio ieri riflettevo sul fatto che appena il livello socio culturale s’innalza, succede qualcosa che ci scraventa in basso ai minimi livelli e ci riconduce al nostro essere animale interessato solo ai beni primari quali mangiare, dormire e altre due tre cose. Di buono però è che adesso di questa triste realtà ne abbiamo consapevolezza. I nostri occhi sono più attenti ad osservare e le orecchie più attente a sentire.
    Non voglio dilungarmi troppo e concludo lanciando il messaggio di auguri e speranza di ancora abbiamo bisogno
    Buon Equinozio…
    Che sia foriero di bellezza e armonia ma soprattutto di Risveglio

Rispondi

potresti aver perso

WP to LinkedIn Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
%d